Login failed for user 'MSSql11793'.Login failed for user 'MSSql11793'.Login failed for user 'MSSql11793'.Login failed for user 'MSSql11793'.Login failed for user 'MSSql11793'.Login failed for user 'MSSql11793'.Login failed for user 'MSSql11793'.Login failed for user 'MSSql11793'.Login failed for user 'MSSql11793'.
Venerdì, 23/04/2021
Home Page
Iscrivi la tua struttura

Contattaci
Sciare a Cervinia

Si snoda in Valle d'Aosta, a partire dai 1.524 metri di Valtournenche, uno dei comprensori sciistici più vasti e rinomati d'Europa. Un paradiso bianco che abbraccia la splendida località di Breuil-Cervinia, sale verso il maestoso palcoscenico naturale del Plateau Rosà, a 3.500 metri d'altitudine, e si inerpica ben oltre i 4.000 metri, a raggiungere la vetta leggendaria e selvaggia del Cervino. Lo spettacolo naturale prosegue oltre il confine con la Svizzera, fino a Zermatt. La vocazione turistica di Breuil-Cervinia e del caratteristico paesino di Valtournenche ha già una storia lunga e gloriosa da raccontare: nasce più di duecento anni fa, quando alpinisti e studiosi si avventuravano fra queste montagne il cui interesse naturalistico è eguagliato solo dalle suggestioni del paesaggio. A Cervinia, il turismo intellettuale e d'élite ebbe inizio attorno agli anni Trenta. Qui venne costruita una pionieristica funivia destinata a essere ricordata come un'opera ingegneristica d'avanguardia. L'aspirazione di allora a primeggiare in ambito turistico non è mai venuta meno. Oggi come un tempo, ai piedi delle piste di Breuil-Cervinia si danno appuntamento campioni dello sport, big dell'alta finanza e della politica. Ma la Regina della Neve esercita un richiamo irresistibile per tutti gli appassionati del divertimento “in quota”. Grazie a una continua opera di innovazione e al supporto delle tecnologie più moderne, infatti, Cervinia e Valtournenche hanno sempre anticipato (più che assecondare) i gusti e le passioni sportive di turisti provenienti da ogni luogo. Tutti gli sport invernali sono di casa ai piedi del Cervino, cima che da sempre stimola lo spirito avventuroso di alpinisti e sciatori. Accanto alla pratica dello sci tradizionale e del fondo, al fuoripista, alle escursioni e alle arrampicate sul ghiaccio, la valle di Valtournenche ha da offrire un repertorio di opportunità di divertimento potenzialmente senza limiti. Raggiungere questo paradiso delle vacanze invernali, d'altra parte, è molto semplice, qualsiasi mezzo si adoperi. In auto si percorre l'autostrada A5 Torino-Aosta, si esce a Chatillon-Saint Vincent e si imbocca la regionale per Cervinia. Dopo soli 28 chilometri si incontra la cittadina di Valtournenche e, 7 chilometri più avanti, Breuil-Cervinia. I trasferimenti sono ulteriormente agevolati dalla vicinanza con gli aeroporti nazionali di Torino Caselle (a 118km), Milano Malpensa (a 160km), Milano Linate (180km). Gli spostamenti dagli aeroporti sono assicurati da una vasta gamma di soluzioni comprendenti bus e taxi. Per chi non vuole rinunciare all'indipendenza, inoltre, sono a disposizione servizi di noleggio di auto, bus e minibus.

Articoli correlati:
Sciare sul Monte Rosa
Una gamma illimitata di opportunità, fra i versanti della “montagna ghiacciata”
Da Chateau al lago di Miserin
Un'agevole escursione d'alta quota nella vallata di Champorcher (Aosta)
Maison Gérard Dayne a Cogne
Vi presentiamo Il Maison Gérard Dayne, uno dei più importanti esempi dell'architettura tradizionale valdostana
Lungo la Dora Baltea: Arnad, Issogne e Verrès
In Valle d'Aosta, dalla “Porta delle Alpi” ai castelli degli Challant

Realizzazione Siti Web Puglia, Realizzare siti web provincia lecce, realizzazione sito web salento